LE BOTTEGHE DI UN TEMPO A VILLA DIANA IL RAMAIO - Villa Santa Maria, Patria di San Francesco Caracciolo

Vai ai contenuti

Menu principale:

LE BOTTEGHE DI UN TEMPO A VILLA DIANA IL RAMAIO

Siamo partiti con la pittoresca mostra all’aperto (proprio sulla roccia) di manufatti in rame di Giuseppe e Franchino Diana. Oggi vogliamo pubblicare alcune fotografie, anch’esse molto belle, scattate all’interno del loro vecchio negozio dove tutto è rimasto come era un volta.  Anche la vetrina è rimasta la stessa.
In alto negli armadietti a vetro c’era esposto di tutto e poi tanta roba depositata su vecchi scaffali e sui ripiani in legno. E ancora in basso, dentro le antine chiuse, chiodi di tutte le misure, viti di tutte le dimensioni, bulloni e ferramenta di ogni genere, attrezzi per la campagna, per l’enologia, per la casa. Penso non sia possibile fare un elenco completo di tutto quanto era presente in quel negozio ed ecco perché mai nessuno all’epoca si è sentito rispondere “non ce l’ho”. Il ramaio aveva tutto sul vero senso della parola. Grandi lavoratori padre, figlio e nipoti e soprattutto appassionati del loro lavoro. Quando un cliente chiedeva qualcosa, anche la più strana, al massimo doveva aspettare qualche minuto, il tempo necessario a Franchino o ai suoi figli di scomparire in un sottoscala per poi riapparire con la merce richiesta. Nessuno poteva rimanere deluso. La ditta Diana ha fornito generi diversissimi tra di loro per decine di anni, ma soprattutto ha dato certezze a tutti gli abitanti della intera zona. Ecco perché con piacere parlerò ancora di questa storica ditta nelle prossime pubblicazioni e mostrerò altre belle foto gentilmente concesse dall’amico Peppino.
Vito PAOLINI

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu