VACCINAZIONI E DISFUNZIONI DI VITO PAOLINI - Villa Santa Maria, Patria di San Francesco Caracciolo

Vai ai contenuti

Menu principale:

VACCINAZIONI E DISFUNZIONI DI VITO PAOLINI

-Vaccinazioni e disfunzioni-
Ieri Villa S. Maria è apparsa sul TG regionale, ma questa volta la sua immagine ne è uscita veramente a pezzi. Il servizio giornalistico ha trattato un fatto di cronaca riferita alla disorganizzazione nella somministrazione dei vaccini presso la sede del nostro Distretto Sanitario. Si è parlato di persone ultraottantenni, provenienti da tutta la zona, in fila per ore sotto il sole cocente per la  lentezza delle operazioni. Si sono evidenziati i grandi disagi sopportati dagli anziani per l’impossibilità di sedersi, di ripararsi dal caldo, e persino di procurarsi  una bottiglietta d’acqua per refrigerarsi. Si è dovuto assistere  addirittura all’intervento dei Carabinieri per evitare assembramenti. Certo non è da Villa S. Maria creare queste disfunzioni e tantomeno fare queste magre figure. Allora di chi è la colpa del clamoroso disservizio? Di chi ha organizzato e non ha saputo organizzare, oppure di chi non ha organizzato e poteva, anzi doveva farlo? In altri paesi limitrofi (Pizzoferrato, Gamberale, Rosello) in mancanza di una struttura sanitaria organizzata, si sono impegnati i rispettivi Sindaci e tutto è filato liscio. A Villa S. Maria, con una struttura distrettuale perfettamente attrezzata e con Medici e paramedici presenti in organico, la ASL ha deciso di inviare sul posto una equipe da Lanciano ed i risultati sono stati quelli appena descritti. E dire che avremmo potuto e dovuto distinguerci in questa fase di emergenza (come , d’altra parte, succede quotidianamente nel nostro poliambulatorio). Allora dov’è l’inghippo?
Ci chiediamo, era proprio necessario l’invio di questa equipe da Lanciano? (in altre situazioni si è provveduto con l’organico del Distretto), e comunque, si è fatto tutto quanto dovuto per coinvolgere  anche il personale del luogo sia in fase organizzativa che esecutiva visto che conosce meglio il territorio e la sua utenza e che già opera quotidianamente in tema di vaccini? Chi doveva coordinare queste operazioni visto che erano interessati anziani provenienti da molti paesi diversi da Villa?
Dopo la magra figura rimediata a seguito del servizio  Rai, si spera che qualcuno si interessi della scabrosa situazione e chieda risposte ufficiali a chi di dovere. Ciò allo scopo di limitare i danni di immagine per il nostro paese e soprattutto per evitare che succeda di nuovo.  Abbiamo tutte le carte in regola per contribuire in maniera efficace alla campagna di vaccinazioni.

Vito PAOLINI

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu